Elisabetta Martegani
Elisabetta Martegani

Il ruolo dei genitori in un intervento ABA

I genitori che delegano: “Sistemate il mio bambino!”

Mi è capitato spesso di incontrare genitori che, una volta deciso di iniziare un intervento ABA a favore del proprio figlio, affidavano poi il bambino alle mani dei professionisti, delegando completamente a loro il compito di aiutarlo.

E’ vero, un intervento basato sull’ABA è molto forte e può portare enormi cambiamenti nella vita delle persone, come:

  • riduzione dei comportamenti problema
  • incremento delle abilità

Un’ampia letteratura scientifica lo dimostra.

Ma i risultati non arrivano così!

Per fare davvero la differenza nella vita di un bambino è necessario allearsi e fare ognuno la propria parte:

everyone is important jigsaw work

solo così avremo un intervento che sarà valido non solo da un punto di vista scientifico, ma anche e soprattutto da un punto di vista sociale, con risultati spendibili nella vita di tutti i giorni.

E’ facile fare ABA?

L’ABA a volte e’ difficile, lo sappiamo.

E’ difficile trovarsi catapultati da un giorno all’altro a parlare un linguaggio nuovo.

Un linguaggio fatto di termini come rinforzo, punizione ed estinzione, che hanno un significato completamente diverso da quello che intuitivamente si potrebbe pensare.

E’ difficile per i genitori dovere raccogliere continuamente dati.

Magari su quante volte il proprio bambino si è fatto la pipì addosso durante il giorno, o quante parolacce ha detto in un’ora, o su cosa è successo immediatamente prima e subito dopo un suo urlo.

E’ difficile applicare procedure che sono in netto contrasto con quello che l’istinto di genitori dice di fare.

Come ad esempio ignorare il bambino mentre piange o non rispondere alle sue domande in determinate situazioni.

E quindi, come faccio?

Come faccio ABA con il mio bambino?

Siamo qui per questo: per spiegare e rispiegare concetti e procedure, per guidarvi a misurare i comportamenti e per dimostravi, dati alla mano, che quelle procedure stanno funzionando o, in caso contrario, per modificarle.

Provate a seguire le nostre indicazioni.

Non viviamo con il vostro bambino.

Il nostro compito è proprio quello di formare voi, i genitori, affinché siate sicuri nel gestire i peggiori comportamenti problematici in autonomia e nell’insegnare nuove abilità al vostro bambino.

Sarà di vantaggio a entrambi: a voi e al piccolo

I comportamenti più difficili e “sfidanti” non accadono infatti solo a scuola o durante le sessioni di intervento ABA a casa, ma in qualunque momento della giornata.

E’ lì che è richiesto l’intervento di genitori formati, in grado di immergere il bambino in un ambiente correttivo. In questo modo:

  1. il bambino migliorerà più in fretta e in maniera più stabile
  2. voi avrete il vantaggio di apprendere come gestirlo in ogni situazione

Basta paura, basta figuracce, basta senso di inadeguatezza!

I professionisti che guidano a fare ABA

Potete farcela, con noi al vostro fianco!

Potete apprendere come aiutare il vostro bambino con le procedure che l’ABA ci mette a disposizione.

Comprendiamo che ci sono molti ostacoli che minacciano il vostro intervento diretto:

  • lavoro
  • casa
  • altri fratelli o sorelle
  • talvolta studio o altri obiettivi personali

Parlate con i professionisti dell’ABA, spiegateci.

Possiamo offrirvi il nostro aiuto per organizzare tutto, per mettere in priorità gli impegni, per gestire al meglio le risorse familiari.

Ad esempio: tanti genitori sottovalutano che spesso i fratelli con sviluppo tipico possano essere una risorsa preziosa e aiutare il fratello con autismo o aiutare i genitori stessi a destreggiarsi fra gli impegni.

Ma con l’ABA si può fare: anche loro vorranno dare il loro contributo!

E piano piano, attività che fino all’altro ieri sembravano impossibili come andare a fare la spesa o uscire una sera a mangiare la pizza, diventeranno fattibili.

Accettate la sfida?

Quando scoprirete le possibilità che l’ABA può darvi, la applicherete in ogni ambito della vostra vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.